Stati generali della solidarietà e della cooperazione internazionale

Il 23 ottobre a Roma presso la sede di ForumSaD, si è svolto il primo incontro per promuovere gli stati generali della solidarietà.

L'obiettivo è:
Innescare un confronto trasversale tra i vari attori della cooperazione internazionale, alla luce della Riforma/legge 125;
Stimolare una nuova narrazione dei temi della solidarietà internazionale presso la società civile che non si esima  da una analisi degli odierni scenari della cooperazione che si sviluppi secondo criteri di complessità, confronto dialogico e “principio di realtà”;
Promuovere una visione strategica che integri politica estera e urban social planning, economia e cooperazione internazionale, tutela dell’ambiente e partecipazione civile nell’ottica della  «cosmopolitan solidarity», oltre che nella prospettiva di Agenda 2030. 
Ideare “classi di alfabetizzazione” focalizzate sulla cooperazione internazionale, così che l’intero percorso degli Stati Generali si configuri anche processo “formativo”. A tale riguardo sarà fondamentale creare sinergie con Università (si segnala l’incipiente collaborazione con Università degli Studi di Genova che ha già manifestato una speciale sensibilità a tali argomenti)
Occorrerà elicitare un Brainstorming, al fine di integrare/rivedere la prima bozza di documento preparatorio Stati Generali, con definizione dei main topics ed elenco dei soggetti cui chiedere una formale adesione. I soggetti andranno certamente individuati tra i membri CNCS, oltre che in reti civili che pur non essendo interne al sistema cooperazione, si occupano di temi inerenti AGENDA 2030 (es. rete per il diarmo)
Si prospetta l’ipotesi di far sì che alcuni degli eventi preparatori degli Stati Generali possano essere accolti all’interno di format già consolidati, come il Festival Sviluppo Sostenibile/ASVIS e Festival Partecipazione /ACTION AID.
Verificato l’interesse ad aderire da parte delle principali reti (un primo appuntamento importante sarà la seduta consiglio AOI 30 Ottobre 2018), sarà da organizzare una prossima riunione per gennaio 2019, in occasione della quale discutere un piano di lavoro che sarà messo in cantiere nelle prossime settimane, con l’idea di svolgere gli Stati generali a Gennaio 2020.
E' stata elaborata una prima ipotesi degli Argomenti Principali
 Stato dell’arte della Riforma Cooperazione
 La solidarietà internazionale: il ruolo delle OSC e nuove narrazioni
 La cooperazione decentrata: il ruolo degli Enti locali
 Agenda 2030
 Il ruolo dei partenariati
 Migrazioni e accoglienza
 La questione ambientale
 La tutela dei diritti dell’infanzia nel mondo
 Questioni economiche e finanziarie (es. export di armi)
 
Gli Stati Generali della Solidarietà e della Cooperazione Internazionale sono stati originariamente concepiti  come evento di mid-term per la prossima Conferenza Pubblica Nazionale sulla Cooperazione allo Sviluppo che è stata delineata dalla legge 125/2014, la quale all’art. 16 comma 3, prevede che “Ogni tre anni il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale convochi una Conferenza pubblica nazionale per favorire la partecipazione dei cittadini nella definizione delle politiche di cooperazione allo sviluppo”. 
Nel periodo intermedio – che precede la prossima Conferenza Pubblica - si ritiene che vada avviata una capillare e pervasiva consultazione della società civile, visti i profondi cambiamenti intercorsi nella comunità italiana che negli assetti geopolitici internazionali e, certamente, alla luce del crescente bisogno di una nuova e più pregnante narrazione della solidarietà internazionale oltre che della necessità di una maggiore partecipazione dei cittadini alle vicende locali/globali.
Ancora, gli Stati Generali si prefiggono il proposito di redigere un documento, da trasmettere agli organizzatori istituzionali della prossima Conferenza Pubblica, a seguito di una fase successiva di ulteriore revisione all’interno dei GdL previsti nel funzionamento del Consiglio Nazionale Cooperazione allo Sviluppo. Ciò anche con l’obiettivo di rendere vivo il funzionamento del CNCS, svincolandolo da mero e formale luogo di incontro, per trasformarlo in incubatore reale di nuove metodologie partecipate di governance in materia di cooperazione internazionale, entrando dunque nel vivo della Riforma introdotta dalla Legge 125. 
Inoltre, la manifestazione denominata STATI GENERALI DELLA SOLIDARIETA’, in linea con l’incipiente Riforma del Terzo Settore, intende innescare un percorso di consultazione multidisciplinare sui temi dello sviluppo, declinando strategie che possano essere finalmente integrate tra politica estera e urban social planning, nell’ottica del principio di solidarietà affermato nel titolo IV della Carta dei diritti fondamentali della UE, oltre che in accordo ai contenuti di AGENDA 2030: trasforming our world. 
Gli Stati Generali della Solidarietà e della Cooperazione Internazionale rappresenteranno dunque l’esito finale di un processo che si declinerà in assemblee preparatorie cittadine, a cui saranno inviati i principali stakeholders locali (OSC, istituzioni, soggetti profit), da organizzare secondo una dimensione regionale. Tali assemblee tracceranno altresì un Atlante della solidarietà nelle Regioni Italiane, con special focus su SAD e Cooperazione. 
 
 

Associazioni ForumSaD

  • Aiccos
    Aiccos
  • FADV ok
    Albero della vita
  • Aleimar
  • AltroMondo
    Altro Mondo
  • amicidelbrasile
    Amici del Brasile
  • LogoAmicidiBologna
    Amici di Bologna
  • Anpil
    Anpil
  • Arcs
  • Asia
  • assisisolidale
    Assisi Solidale
  • Auci
    Auci
  • Bhalobasa
  • Bimbo aquilone
  • Caritas Children
  • Cefa
  • Centro missionario diocesano
  • Compassion
  • Coopi
  • Csaal
  • Dokita
  • Ecpat
  • Liva
    El Comedor
  • Energia
  • Essereperessere
  • Gruppo Volontari
  • gsi
    Gsi
  • incontro fra popoli
  • insiemesenzaconfini
    Insieme senza confini
  • Insieme si può
  • Kiriku
    Kiriku
  • ManiUniteMozambico
    Mani unite per il Mozambico
  • Mlfm
  • Naaaa
  • Noce
    Il Noce
  • Nutriaid
    Nutriaid
  • Per un sorriso
  • Lapiccolafamiglia
    la piccola famiglia onlus
  • Il pozzo della farfalla
  • Quetzal
    Gruppo Quetzal
  • S apre
    S'Apre
  • Lo scoiattoolo
  • SoleTerre
    Sole Terre
  • sorrisidalmondo
    Sorrisi dal mondo
  • SpazioAperto
  • Time
    Time For Africa
  • Usabile
  • uaibrasil
    Uai Brasil
  • Ariete
    Ariete
  • ALMAOnlus
    Alma
  • AmicidiPadreMartinien
    Amici di Padre Martinien
  • Fides
    Fides
  • Help-people
    Help-people
  • Less
    Less
  • Shalom
    Shalom
  • Siam
    Siam
  • ARORO
    La Rosa Roja
  • FondazionesenzaFrontiere
    Fondazione senza Frontiere
  • cmsr
    CMSR
  • CPS
    CPS
  • DirittialCuore
    Diritti al Cuore
  • ASA
    Asa
  • Asecon
    Asecon
  • ildifensore
    Il difensore
  • sossolidarieta
    Sos solidarieta
  • divo
    Divo
  • afrikasi
    Afrikasi
  • vispe
    Vispe
  • girasoli
    I Girasoli dell'Est
  • Logo Marianna
    Marianna
  • logo AUXILIA OK
    Auxilia Italia onlus
  • LOGO IBO
    IBO
  • Alisolidali
    Alisolidali
  • Ashar Gan onlus
    Ashar Gan onlus
  • Asi
    Asi
  • Mirando al Sur
    Mirando al Sur
  • SoLe onlus
    So.Le. onlus
  • Alpo
    Alpo
  • Teriamik Logo Piccolo sito
    Teriamik
  • Alup onlus logo sito
    Alup onlus
  • I bambini dellAfrica logo sito
    I Bambini dell'Africa onlus
  • Mission onlus logo sito
    Mission onlus
  • Tulime onlus logo sito
    Tulime
  • AVS logo sito
    AVS
  • Fondazione Patrizia Nidoli logo sito
    Fondazione Patrizia Nidoli
  • CINI Italia logo sito
    CINI Italia
  • La Fionda di Davide logo sito
    La Fionda di Davide
  • Le Rose di Atacama logo sito
    Le Rose di Atacama
  • Engim Internazionale logo sito
    Engim Internazionale
  • Teatro 7
    Teatro 7
  • LogoBetania
    Casa di Betania
  • Cope
    Co.Pe
  • Logo Puer ok
    Puer
  • San Zeno
    Associazione di Solidarietà San Zeno
  • Nasara logo scontornato
    Nasara per il Burkina
  • Assefa logo sito ok
    Assefa onlus
  • logo CA
    Civiltà dell'amore
  • Logo sito IRFF
    IRFF Italia